Legapass

Cosa succede ai nostri dati digitali dopo la morte?

Eredità digitale: cosa succede ai nostri dati digitali dopo la morte?

In media, si stima che ogni 4 minuti muoia un utente di Internet con un account Facebook.

I suoi dati digitali sono immortali e quindi ancora accessibili a tutti...

Alcuni dei nostri social network diventano cimiteri virtuali, se i parenti non prendono provvedimenti.

Cosa c'è di peggio che ricevere una notifica sul proprio fratello deceduto, che oggi avrebbe compiuto 50 anni?

Una cosa è certa: dopo la nostra morte, i nostri profili sui social network, le nostre foto, i nostri video, rimangono attivi, se nessuno fa nulla.

In effetti, è importante essere consapevoli della cosa succede al nostro patrimonio digitale.

Soprattutto se tendiamo a memorizzare tutti i nostri ricordi nel cloud.

Ancora di più se lei è un investitore in bitcoin, proprietario di un bene digitale (un'opera d'arte, ad esempio) e il suo portafoglio elettronico è pieno.

 

Prima di tutto, che cosa sono i dati digitali?

In media, 2,5 trilioni di byte di dati vengono creati ogni giorno: inviando le nostre e-mail, postando i nostri video e le nostre foto, acquistando online, utilizzando i segnali di localizzazione GPS e molto altro ancora.

I dati digitali sono le informazioni che i Big Data memorizzano. Quando ci colleghiamo a Internet, creiamo dati e in particolare dati personali.

La CNILDefinisce i dati personali come "qualsiasi informazione relativa a una persona fisica che può essere identificata, direttamente o indirettamente.

Quando si crea il login sui social network, si raccolgono allo stesso tempo i dati personali relativi a cognome, nome, data di nascita, indirizzo postale e indirizzo e-mail.

Per i siti più specializzati, dovrà fornire il suo numero di telefono, il suo numero di previdenza sociale e i dati del suo conto bancario. Questo si chiama dati digitali sensibili.

Anche i suoi documenti, le sue foto, i suoi video, i suoi commenti sono dati digitali, ma ancora di più sono I suoi beni digitali .

Patrimonio digitale sono tutti i nostri dati personali memorizzati su Internet o su diversi supporti di dati come il Cloud.

I suoi dati digitali sono sistematicamente protetti da password.

A seconda delle sue competenze, ecco cosa costituisce un'eredità digitale per un utente di Internet:

conti online I suoi conti neo-bancari (Orange Bank, N26, Eko, banche mobili Revolut), servizi di criptovaluta (bitcoin), cripto NFT (token non fungibili).

Account e-mail Gmail (con Google) e Hotmail (con Microsoft).

Servizi online Backup dei suoi dati sul servizio Cloud.

Profili online I suoi account Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, LinkedIn, Snapchat e Skype.

Server e nomi di dominio Il suo account OVH o le chiavi SSH per accedere ai server

 

 

Qual è il futuro dei miei account digitali (social network, e-mail, conti bancari digitali, criptovalute, NFT), dopo la mia morte?

In caso di morte improvvisaInoltre, i suoi dati personali rimarranno in sospeso: i suoi account e-mail continueranno a ricevere e-mail, i suoi amici e follower continueranno ad essere identificati sui post e gli addebiti diretti sui suoi conti bancari continueranno.

La vita digitale va avanti e tuttavia i suoi eredi dovranno affrontare una moltitudine di passaggi per recuperare i suoi beni digitali.

Senza istruzioni sulla conservazione, la cancellazione e la divulgazione dei suoi dati personali dopo la sua morte (articolo 63 della legge del 7 ottobre 2016 per una Repubblica digitale ), i suoi eredi possono solo chiudere i suoi account utente (Legge Lemaire sul diritto alla morte digitale) o trasformare i suoi profili in pagine commemorative (per i social network).

In assenza di informazioni relative ai suoi account (nomi di siti, password) i suoi dati digitali possono essere persi, dimenticati o violati!

Per esempio, se lei è un investitore in criptovalute (Bitcoin, Ethereum, Ripple e Litecoin) e non ha lasciato alcuna informazione su la sua chiave di decodifica per accedere al suo portafoglio elettronico, i suoi beni digitali andranno persi per sempre.

Lo stesso vale per le NFT "Gettone non fungibileSe non ha lasciato istruzioni, i suoi gettoni andranno persi.

Per non parlare dell'accesso ai suoi conti da parte delle banche mobili (neo-banche come Orange Bank o Revolut), questi istituti non sono sempre stabiliti in Francia e registrati negli archivi notarili. È quindi difficile per i suoi eredi o per il notaio che gestisce l'eredità trovare i conti.

Peggio ancora, i suoi video, le sue foto, i suoi documenti importanti archiviati nel cloud e il suo account e-mail (di grande valore sentimentale per i suoi cari), non saranno mai condivisi con loro dalle piattaforme.

 

 

Come posso evitare di perdere tutti i miei beni digitali?

L'importante è prepararsi bene l'eredità dei suoi dati digitali.

Per farlo, basta seguire questi consigli:

 

➡ Suggerimento 1: costruire un chiaro patrimonio digitale

È essenziale che durante la sua vita abbia già un'analisi chiara di ciò che è e non è importante conservare come profili e account internet. Si prenda il tempo di eliminare gli account che ritiene superflui.

 

➡ Suggerimento 2: Creare il suo testamento digitale

Tutti i nomi dei siti, i login, i codici di accesso, le chiavi e gli indirizzi privati devono essere annotati con cura.

Soprattutto quando si tratta dei suoi dati digitali e dei servizi bancari online.

È importante considerare come il suo erede potrà recuperare la password. Pertanto, può utilizzare i gestori di password e trasmettere la password principale. Questa non è una soluzione perfetta, in quanto la password master può essere persa o utilizzata in modo improprio.

Può anche preparare una procura precauzionaleLasciando un registro delle sue transazioni di criptovalute. Comprese le date delle transazioni, le ricevute di acquisto o di trasferimento, il valore delle criptovalute al momento della vendita, i registri dei portafogli elettronici, gli indirizzi delle criptovalute, le spese contabili e legali.

Informi anche i suoi familiari dei suoi desideri, ad esempio se desidera che alcuni profili vengano chiusi e che i suoi album cloud vengano trasmessi a loro.

Scelga e preavvisi allo stesso tempo, un esecutore testamentario.

 

➡ Suggerimento 3: optare per una cassaforte digitale

La cassaforte digitale (come Legapass) semplifica la trasmissione dei suoi dati digitali.

In primo luogo, lei compili tutte le informazioni di accesso ai suoi servizi digitali, per creare la sua cassaforte offline.

In una seconda fase, indicherà l'identità dei suoi legatari.

Può aggiungere istruzioni e desideri alle sue registrazioni in qualsiasi momento tramite una connessione remota.

Dopo la sua morte, il servizio informerà i suoi eredi dell'esistenza di questa cassaforte.

Utilizzando questo processo, può essere certo che i suoi dati saranno trasmessi in modo sicuro, che i suoi desideri saranno rispettati e, soprattutto, che il futuro dei suoi dati digitali sarà curato. Quindi non aspetti oltre per crei il suo account.

Gratuito e sicuro!

it_ITItaliano