Legapass

Si desidera un Dimostrazione gratuita di Legapass?

Logo Etik Blanc 2024

Legapass è accreditato dal Conseil Supérieur du Notariat.

Tasse e criptovalute in Francia: come presentare la dichiarazione?

Il tassazione delle criptovalute in Francia può sembrare complesso, ma è fondamentale capire come funziona per essere in regola con le autorità fiscali..

In questo articolo, troverà tutto quello che c'è da sapere al riguardo per conoscere come dichiararli nella sua dichiarazione dei redditi.

Tassazione delle criptovalute in Francia: tutto quello che deve sapere per essere in regola

➡️ Dal 1° gennaio 2019, le plusvalenze sui beni digitali sono tassabili per le persone fisiche residenti in Francia..

Ai sensi dell'Articolo 150 VH bis del Codice Generale delle Imposte, la plusvalenza totale realizzata durante l'anno è imponibile se il totale delle cessioni imponibili supera i 305 euro. ⚠️ ATTENZIONE: questo non elimina l'obbligo di dichiarare

⚠️ È importante notare che Solo i trasferimenti di beni digitali in cambio di moneta legale, di un servizio o di un bene sono imponibili.. 

  

➡️ La tassazione delle criptovalute in Francia si basa su un'unica tassa piatta, chiamata "flat tax"..

L'aliquota fiscale sui guadagni di capitale in criptovalute era 30% 12,8% per l'imposta sul reddito e 17,8% per i contributi previdenziali.

👉 C'era un l'evoluzione di questo sistema fiscale con l'introduzione della scala fiscale progressiva.
Questo sviluppo è interessante per le persone con una fascia fiscale inferiore a 11%.
Per le persone che guadagnano meno di 27.478 euro netti imponibili: l'imposta massima sarà di 11% + 17,2% di contributi di sicurezza sociale, ossia 28,2 % (invece di 30%).

Questa scala progressiva è valida dal 2023, ma sarà applicabile solo nel 2024 per il rendimento del 2023.

  

➡️ È inoltre essenziale dichiarare i suoi conti in criptovaluta detenuti al di fuori della Francia..

Poiché la maggior parte delle piattaforme di scambio non sono francesi, sia particolarmente vigile su questo punto.

Per dichiarare questi conti, deve compilare il modulo Modulo Cerfa 3916-bis della sua dichiarazione dei redditi. 

 

👉 Ll punti chiave da ricordare: per preparare correttamente la sua dichiarazione, deve dichiarare :

  • il tuo trasferimenti imponibili di attività digitali rispetto a valute statali come l'euro o il dollaro e generando un guadagno o una perdita in conto capitale (da calcolare utilizzando l'allegato Cerfa 2086 della sua dichiarazione dei redditi);
  • il tuo acquisti di beni e servizi in criptovaluta (Questo massimale corrisponde alla SOMMA DI TUTTI i trasferimenti a titolo oneroso (acquisto di beni e servizi E conversione in valuta fiat) durante l'anno fiscale). (Questo massimale corrisponde alla SOMMA DI TUTTI i trasferimenti a titolo oneroso (acquisto di beni e servizi E conversione in valuta fiat) durante l'anno fiscale);
  • il tuo entrate dalla finanza decentralizzata (prestito, staking e masternodes);
  • il tuo conti di attività digitali detenuti all'estero.

Legapass è uno strumento prezioso per organizzare, proteggere e facilitare la trasmissione dei suoi investimenti in criptovalute. ✅

Come dichiarare i suoi guadagni in criptovaluta per evitare sanzioni?

Dichiarazione di plusvalenze su beni digitali 

In Francia, le plusvalenze sulle attività digitali sono tassabili. Per riportare questi guadagni :

  • aggiungere ilallegato 2086 alla sua dichiarazione dei redditi;
  • e indicare il guadagni in conto capitale (o perdite in conto capitale) che ha realizzato sulle sue cessioni di attività (caselle 3AN e 3BN).
 

👉 È importante segnali tutte le sue transazioni imponibili per evitare sanzioni in relazione alla mancata dichiarazione. 

Segnalazione di conti di attività digitali detenuti all'estero

Anche la dichiarazione dei suoi conti in criptovaluta detenuti al di fuori della Francia è obbligatoria. Per farlo, deve:

  • riempire il Modulo Cerfa 3916-bis della sua dichiarazione dei redditi con le informazioni necessarie sui suoi conti detenuti all'estero.

 

⚠️ La mancata osservanza di questo obbligo può comportare sanzioni finanziarie.

Calcolo delle plusvalenze e delle minusvalenze

Per dichiarare correttamente i suoi guadagni, è fondamentale calcola correttamente i suoi guadagni e le sue perdite in conto capitale.

➡️ Utilizzare uno strumento affidabile per tracciare le sue transazioni e semplificare il calcolo dei suoi guadagni imponibili, oppure utilizzi Waltio !

Rispetto delle scadenze di rendicontazione

Il scadenze per la presentazione della dichiarazione dei redditi variano a seconda del suo dipartimento e del metodo di dichiarazione (cartaceo o online).

Si assicuri di rispettare queste scadenze per evitare le penali per i ritardi. Le date di chiusura della fase di dichiarazione dei redditi 2023 sono ora note:

  • 23 maggio 2024 scadenza per la dichiarazione dei redditi online nella zona 1 (dipartimenti da 01 a 19 e residenti stranieri).
  • 30 maggio 2024 Scadenza per la dichiarazione dei redditi online nella zona 2 (reparti da 20 a 54);
  • 6 giugno 2024 Scadenza per la dichiarazione dei redditi online nella zona 3 (reparti da 55 a 976)
 

➡️ Segnalare i suoi guadagni in criptovaluta e i suoi conti di asset digitali è essenziale per evitare sanzioni e adempiere ai suoi obblighi fiscali.

Si prenda il tempo necessario per comprendere i suoi obblighi e utilizzi strumenti affidabili per facilitare il suo approccio!

Le consigliamo di consultare un esperto fiscale per aiutarla a compilare correttamente la dichiarazione dei redditi. ✅

Vantaggi fiscali delle criptovalute: come ottimizzare la sua situazione in Francia

La tassazione delle criptovalute in Francia si è evoluta negli ultimi anni, offrendo vantaggi fiscali agli investitori in criptovalute.

Rinvio fiscale temporaneo per le transazioni di criptovalute

Uno dei vantaggi fiscali più notevoli per gli investitori in criptovalute in Francia è laesenzione per le transazioni tra criptovalute.

➡️ In effetti, Gli scambi tra asset digitali, come Bitcoin per Ethereum, non sono imponibili..

Questo le permette di diversificare il suo portafoglio e di approfittare delle fluttuazioni del mercato senza preoccuparsi delle tasse su queste transazioni.

La tassa piatta 30%

La tassazione delle criptovalute in Francia è semplificata grazie alla imposta piatta di 30%.

➡️ Questa imposta unica comprende l'imposta sul reddito (12,8%) e i contributi previdenziali (17,2%).

Questa aliquota fiscale è vantaggiosa rispetto ad altri tipi di reddito.Questi possono essere soggetti ad aliquote fiscali marginali più elevate.

Esenzione per i trasferimenti di importo inferiore a 305 euro

Se vende criptovalute e il totale delle sue vendite imponibili è inferiore a 305 euro nell'arco dell'anno, è esente da imposte. e non hanno nulla da dichiarare. ✅ 

Questa soglia di esenzione le consente di effettuare piccoli investimenti senza doversi preoccupare delle tasse.

Successione e criptovalute

Gestire il trasferimento dei suoi beni digitali è fondamentale e Legapass le permette di proteggere e organizzare i suoi dati per facilitare questa trasmissione in caso di decesso..

In Francia, le criptovalute sono soggette all'imposta di successione, proprio come gli altri beni. È quindi importante pianificare la trasmissione dei suoi beni digitali ai suoi eredi, in modo che non si trovino senza la possibilità di accedervi.

➡️ Protegga e gestisca i suoi beni digitali in modo efficiente con Legapass. Scopra come aggiungere le sue password alla cassaforte per proteggere e condividere i suoi beni digitali con i suoi cari. 

Per saperne di più sulla protezione dei suoi beni digitali, legga il nostro articolo :

Successione e criptovalute: gestire il trasferimento del suo portafoglio in Francia

La trasmissione dei suoi beni digitali in caso di morte è una questione importante. Le criptovalute sono oggi parte integrante di molti portafogli di investimento e sono soggette all'imposta di successione in Francia.

1. Criptovalute e successione

In Francia, le criptovalute sono considerate beni e sono soggette all'imposta di successione.

⚠️ Gli eredi devono quindi dichiarare questi beni digitali con le autorità fiscali e pagare l'imposta di successione corrispondenti.

L'importo dell'imposta di successione dipende dal rapporto tra il defunto e l'erede, nonché dal valore delle criptovalute ereditate. 

2. Organizzare e proteggere i suoi beni digitali

Il primo passo per preparare il trasferimento dei suoi beni digitali è organizzarli e metterli al sicuro.

Legapass le permette di archiviare le sue password, chiavi private e altre informazioni sensibili in modo sicuro con una crittografia di livello militare.. ✅

Utilizzando Legapass, può anche condividere con i suoi parenti le informazioni relative alla gestione o addirittura all'utilizzo dei suoi beni.

Si ricordi di aggiungere tutte queste informazioni al suo conto Legapass, in modo che i suoi cari sappiano cosa fare in caso di necessità.

3. Comunicare con i suoi eredi

È fondamentale informare i suoi eredi dell'esistenza del suo patrimonio digitale e spiegare loro la procedura che ha scelto per lasciarlo.

Protegga e organizzi i suoi beni digitali in modo efficiente per prepararsi al loro trasferimento con Legapass. Scopra come aggiungere le password alla sua cassaforte e il nostro processo di crittografia per proteggere i suoi dati.

Preparare la trasmissione dei suoi beni digitali in caso di morte è essenziale per garantirne la corretta gestione da parte dei suoi eredi. 

Come evitare di pagare le tasse sulle sue criptovalute?

È importante comprendere la tassazione delle criptovalute in Francia per evitare spiacevoli sorprese e ottimizzare la sua situazione fiscale.

Scopra i nostri consigli per ottimizzare la tassazione dei suoi guadagni in criptovaluta, rimanendo in conformità con la legge.. ✅

1. Rispettare la soglia di trasferimento annuale

Se il totale delle sue cessioni imponibili è inferiore a 305 euro nel corso dell'anno, sarà esente da imposte su questi guadagni.

➡️ Quindi, si assicuri di non superare questa soglia durante il trasferimento, può ottimizzare la tassazione dei suoi guadagni in criptovaluta

2. Investire in progetti a lungo termine

Investire in criptovalute a lungo termine può consentirle di rinviare la tassazione dei suoi guadagni.

➡️ In effetti, finché non vende i suoi beni digitali, non è tassabile su eventuali plusvalenze.

Adottando una strategia di investimento a lungo termine, può beneficiare della crescita del mercato delle criptovalute, rinviando al contempo i suoi obblighi fiscali..

3. Scambiare criptovalute tra di loro

Gli scambi di criptovalute tra loro (ad esempio, lo scambio di Bitcoin con Ethereum) non sono soggetti a imposte.

➡️ È importante notare che anche gli scambi di criptovalute con le monete stabili (come USDT, USDC o DAI) sono considerati esenti da imposte..

Approfitti di questa regola per ottimizzare i suoi scambi senza incidere sulla sua situazione fiscale.

4. Tenga un registro accurato delle sue transazioni

➡️ Tenere un registro accurato di tutte le sue transazioni di criptovalute è essenziale per determinare i suoi guadagni tassabili e ottimizzare la sua posizione fiscale..

➡️ Calcolare la plusvalenza o la minusvalenza. Per ogni cessione imponibile, deve effettuare il seguente calcolo: prezzo di cessione - (prezzo di cessione * prezzo totale di acquisizione / valore totale del portafoglio).

Ora che abbiamo elencato i trucchi per evitare di pagare le tasse sulle criptovalute, diamo un'occhiata al sanzioni per mancata dichiarazione delle sue plusvalenze, dei suoi redditi e dei suoi conti di attività digitali detenuti all'estero. 👇

Mancata dichiarazione di plusvalenze e redditi in criptovalute

Se non dichiara le plusvalenze, i redditi e i conti di attività digitali detenuti all'estero, può incorrere in sanzioni! ⚠️

Mancata dichiarazione dei conti degli asset digitali

In Francia, la dichiarazione dei suoi conti in criptovaluta detenuti al di fuori della Francia è obbligatoria.

➡️ Se non ottempera a questo obbligo, le autorità fiscali possono sanzionarla con multe amministrative fino a 750 euro per ogni conto non dichiarato..

In caso di frode fiscale accertata o di attività occulte, le pene possono essere ancora più severe, compresa la reclusione.

Mancata dichiarazione delle plusvalenze imponibili

Se non dichiara le plusvalenze imponibili sulle cessioni di asset digitali, le autorità fiscali possono anche imporre sanzioni finanziarie sotto forma di sovrattasse..

Le consigliamo di consultare un esperto fiscale per aiutarla a compilare correttamente la dichiarazione dei redditi. ✅

Le sanzioni a cui va incontro

Se commette un errore o omette di dichiarare, può essere soggetto a due tipi di sanzioni:

Sanzione fiscale :

⚠️ 750e di multa/per conto non dichiarato + 125e/errore.

➡️ Se il conto non dichiarato ha un valore di +50k in criptovaluta: +1500e di multaOltre a quanto sopra, c'è un aumento degli importi dovuti alle autorità fiscali (10%/40%/60% o 80% imposta sulla base del prezzo di acquisto di 0e).

Sanzione fiscale :

Questo rischia di essere qualificato come un crimine (se fatto volontariamente).

Per l'evasione fiscale, può affrontare : 

  • al massimo 3 milioni di euro ;
  • e 7 anni di carcere.

Quanto indietro può andare l'amministrazione fiscale?

In caso di errore, di mancata dichiarazione o di un controllo, le autorità fiscali possono risalire a diversi anni fa e richiedere i documenti/le prove, questo si chiama ilrecupero fiscale" :

  • 3 anni in generale ;
  • 10 anni in caso di sospetto di attività "occulte". ➡️ Questo avviene in caso di assenza totale di dichiarazione, assenza dal registro di un'attività non dichiarata o di un'attività illegale.
 

⚠️ Questo vale per le dichiarazioni mancanti/errate. Non importa se il risultato è un guadagno o una perdita, l'obbligo è la dichiarazione e la mancanza di questa comporterà le conseguenze di cui sopra. 

Lo sapevi?

La soluzione Waltio può rendere la sua dichiarazione dei redditi molto semplice

✅ Offre uno strumento intuitivo e accessibile, con un'interfaccia chiara.

✅ Offre prezzi trasparenti e competitivi: abbonamento annuale - vengono considerate solo le transazioni dell'anno fiscale in corso.

✅ In grado di gestire quasi 200 piattaforme/blockchain

✅ Possibilità di strategia fiscale durante l'anno per modulare la sua plusvalenza al fine di evitare di pagare le tasse con una perdita latente di capitale.

✅ Punteggio di 4,9 su Trustpilot

Beneficia di 🔥 20% 🔥 su Waltio inserendo il codice

👉 LEGAPASS20

Queste sovrattasse possono variare a seconda della gravità dell'omissione e della collaborazione del contribuente. È quindi fondamentale comprendere i suoi obblighi fiscali in relazione alle criptovalute e rispettare le regole stabilite dalle autorità fiscali francesi.

Per evitare sanzioni ai suoi cari, registri le informazioni sulla gestione dei beni digitali su Legapass. ✅

Scoprire come aggiungere le password alla sua cassaforte e la nostra crittografia e Proteggere i suoi dati. 🔐

In conclusione, la mancata dichiarazione dei suoi guadagni in criptovalute e dei suoi conti di asset digitali detenuti all'estero può comportare sanzioni significative.. È quindi essenziale comprendere i suoi obblighi fiscali e assicurarsi di rispettarli.

Con Legapass, registra il suo portafoglio e le informazioni fiscali per garantire una trasmissione sicura dei suoi dati in caso di necessità..

⚠️ Senza queste informazioni, i suoi parenti potrebbero non avere accesso ai suoi beni.  

È pronto? Apra il suo conto gratuito 5 min !

Creare il suo account gratuitamente in pochi secondi e lo vedrà con i suoi occhi! Vuole saperne di più prima di fare il grande passo? Partecipi ad un dimostrazione con uno dei nostri esperti.
it_ITItaliano